Una visita alle città: Tesori d’Italia – Torino

Una visita alle città: Tesori d’Italia – Torino

I nostri utenti raccontano il luogo d’origine e in cui tornano quando hanno giorni liberi

Visitare Torino, la città di Franco

visitare torino

Una visita alla Mole Antonelliana è sicuramente la prima cosa da consigliare a chi viene a Torino e la vuole vedere da un altro punto di vista. Al suo interno il magnifico e suggestivo Museo del Cinema. Salendo in cima, grazie all’ascensore in vetro, completamente trasparente, si può ammirare il panorama sulla città che si perde all’orizzonte scomparendo pian piano sotto la catena delle Alpi. Una volta usciti, si risale verso Via Po e si passa davanti al cinema Massimo, dove è iniziata l’avventura del Torino Film Festival. Dall’altro lato della strada, invece, c’è la sede locale della Rai, dove ebbe inizio la storia della televisione quando la RAI si chiamava EIAR.

Arrivati in Via Po, sulla sinistra si scorge la chiesa della Gran Madre, che si erge oltre il fiume e che fu fatta costruire dagli amministratori della città per festeggiare il ritorno di Carlo Emanuele I di Savoia il 20 maggio 1814, dopo la sconfitta di Napoleone.

Sulla riva destra si può scendere ai Murazzi, imponenti mura che delimitano il corso del fiume e all’interno delle quali si trovano localini e taverne. Da un paio di anni, durante l’estate, viene allestita una spiaggia sul lungo fiume, proprio sull’esempio di Parigi. Tornando verso Via Po ci si ritrova nella spaziosa Piazza Vittorio Veneto, la piazza colonnata più grande d’Europa, dove per molti anni si è svolto il carnevale.

In zona, una visita la merita il Museo Accorsi, opera dell’omonimo collezionista antiquario che lo fondò. La via presenta diversi locali che soddisfano le richieste culinarie più particolari: gelato, focacce, cioccolata, paste mignon e chi più ne ha più ne metta. Si passa il Palazzo degli Stemmi, sede di uno dei più antichi atenei italiani. Al fondo di Via Po, ritenuta nel ‘600 il modello di bellezza per i corsi di tutta Europa, si apre Piazza Castello. Al suo interno Palazzo Madama,  chiamato così  perché ospitò due madame reali (Cristina di Francia e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours). Non dimenticate di salire fino in cima alle torri con l’ascensore e guardare la bella piazza dall’alto: di lì si scorge il Polo Reale, l’area della città in cui si risiedono il Museo di Antichità, il Palazzo Reale, la Galleria Sabauda con le sue collezioni di pittura fiamminga, rinascimentale e di tutte le epoche successive.


Allora cosa aspetti? Raggiungi Torino!

 TrovaOffri un passaggio

Scopri di più

Idee di Viaggio

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra per effettuare analisi e produrre contenuti e annunci in linea con i tuoi interessi. Leggi la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies

Offri un passaggio