10 bellissime spiagge poco conosciute in Italia

10 bellissime spiagge poco conosciute in Italia

Abbiamo trovato dieci bellissime spiagge poco conosciute in Italia: vai alla loro scoperta viaggiando in BlaBlaCar.

L’estate per molti è sinonimo di sabbia, mare e ombrellone sotto al quale prendere il sole e rilassarsi durante le proprie vacanze. Rilassarsi, certo, a patto che la spiaggia scelta non sia letteralmente invasa da altre centinaia di persone che sono lì per lo stesso identico motivo e che, a fine giornata, non potranno far altro che lamentarsi degli schiamazzi dei vicini, della sabbia fatta volare in alto dai ragazzini che corrono o del poco spazio a disposizione per distendersi e abbronzarsi.

Per questo motivo, abbiamo scovato dieci spiagge bellissime (ma poco conosciute) da visitare prima che diventino troppo affollate, sparse qua e là lungo la nostra Penisola.

Varigotti, Liguria

La spiaggia di Varigotti, a pochi km da Savona, è una delle spiagge più belle della costa del Ponente ligure ed è fra le più suggestive dell’intera regione. Seppure sia una meta gettonata da liguri e non, la spiaggia è sempre molto accogliente e permette ai bagnanti di rilassarsi senza stress e di passeggiare lungo il bagnasciuga di sabbia, caratteristica peculiare della spiaggia visto che in Liguria è una rarità trovare lidi di sabbia fine mista a ghiaia. A pochi minuti a piedi, camminando verso la costa di Savona, è possibile trovare una caletta ancora più tranquilla e più bella: è la Baia dei Saraceni, un lido poco affolato dove potersi abbronzare in completo relax.

Cala Violina, Toscana

Immersa nella Maremma grossetana, a meno di mezz’ora di strada dai principali luoghi di vacanza estivi della zona, Cala Violina è una suggestiva caletta (raggiungibile solo a piedi) racchiusa tra due promotori e caratterizzata da sabbia bianca e acqua cristallina. L’unicità del lido, si intuisce dal nome, è il particolare suono che si può udire camminando sulla sabbia in assenza di affollamento di persone; a tal proposito, il consiglio che diamo è quello di riservare un giorno durante la settimana per godersi al meglio la spiaggia.

300 gradini, Lazio

La Spiaggia dell’Aeronauta, conosciuta ormai come Lido dei 300 gradini, è considerata dai più la più bella spiaggia del Lazio e dintorni. Situata tra Formia e Gaeta, la spiaggia è rimasta quasi completamente intatta, protetta dalla roccia e dagli alberi e chiusa tra le due estremità di un piccolo golfo e dalla strada panoramica si può solamente intravedere il colore verde chiarissimo del mare che lambisce il lido.

Baia di Trentova, Campania

A circa un’ora da Salerno si può trovare Baia di Trentova, considerata da molti campani come un vero e proprio paradiso terrestre: acqua cristallina, natura incontaminata e spazi sia per famiglie con bambini che per gruppi di amici in cerca di relax e divertimento. L’unico giorno da evitare? Il sabato, ma durante la settimana e nei periodi di bassa stagione è una tappa da fare assolutamente durante le proprie vacanze.

Le Castella di Isola Capo Rizzuto, Calabria

Una bellissima spiaggia ampia di sabbia rossa e finissima, bagnata da un mare turchese e cristallino, fondali bassi e ricchi di piccoli anfratti dove è possibile osservare da vicino miriadi di pesci: è la spiaggia Le Castella di Isola di Capo Rizzuto, una delle più belle e meno affolate della costa ionica calabra. Di fronte alla spiaggia, sullo sfondo, si erge uno splendido castello aragonese del XV secolo raggiungibile a piedi solo con la bassa marea.

Spiaggia San Foca, Puglia

Il Salento e la Puglia sono negli ultimi anni le mete più attrattive e visitate da molti italiani e non, ma a pochi km dalle spiagge più affollate resistono ancora realtà “di nicchia” dove potersi rilassare e abbronzarsi senza troppe persone intorno: la spiaggia San Foca di Melendugno è uno di questi luoghi. Amata e frequentata soprattutto dalla gente locale, è un lungo lido di soffice sabbia dorata con tratti rocciosi, divisa in due dal porto del paese che crea due litorali (la spiaggia degli Aranci e la spiaggia dei Briganti). Mare bellissimo, turchese e trasparente, in lontananza si può trovare una torre del XVI secolo e, allontanandosi dal centro cittadino, si può stare ancora più appartati e tranquilli anche nei weekend.

Punta Aderci, Abruzzo

La spiaggia di Punta Aderci si trova nell’omonima Riserva Naturale Regionale ed è facilmente raggiungibile da Vasto in pochi minuti di auto e in meno di un’ora da Pescara. Considerata una delle più belle spiagge d’Italia, la costa di Punta Aderci è un misto di sabbia, falesie, dune e roccia combinate con acque blu e trasparenti che ha mantenuto la sua natura selvaggia e incontaminata, ricca di flora e fauna.

Spiaggia delle Due Sorelle, Marche

Mare limpido, due bianchi faraglioni che spuntano dal mare e una caletta ampia ma accogliente ai piedi del monte Conero: è la Spiaggia delle Due Sorelle, a mezz’ora da Ancona e raggiungibile solo affittando un gommone o con barconi organizzati che partono dal porto di Numana. Sabbia mista a sassolini, il lido può essere raggiunto anche a piedi in alcuni periodi dell’anno, ma camminando lungo il sentiero che parte dal cimitero di Sirolo è sempre possibile osservare dall’alto la magnifica spiaggia.

Lido La Spiaggetta di Giallonardo, Sicilia

Fra le decine di bellissime spiagge siciliane è difficile trovarne una che sia poco conosciuta e al tempo stesso unica e affascinante, ma il Lido La Spiaggetta di Giallonardo, nel comune di Realmonte (AG) è una di queste. Mare limpido e pulito, spiaggia fine e poco affollata, la destinazione è ideale sia per chi vuole godersi un bellissimo tramonto sul Mediterraneo che per chi vuole rilassarsi e camminare sugli scogli del lido, dove insenature argillose permettono di fare bagni indimenticabili.

Lago del Mis, Veneto

Ok, lo sappiamo: il Lago del Mis non è una spiaggia né tantomeno si affaccia sul mare, ma volevamo inserire nella lista delle spiagge più belle e poco conosciute d’Italia anche una meta raggiungibile facilmente anche da chi non può permettersi di andare al mare ogni weekend. Compreso nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, il Lago del Mis è uno specchio d’acqua artificiale costruito nel 1962 e da sempre è meta di turisti e villeggianti estivi che vogliono rilassarsi alle pendici delle Alpi immersi nella natura, camminando lungo affascinanti sentieri di montagna e abbronzandosi distesi sull’erba che costeggia le limpide acque del bacino.


Ti è venuta voglia di viaggiare?

TrovaOffri un passaggio

Scopri di più

Idee di Viaggio

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra per effettuare analisi e produrre contenuti e annunci in linea con i tuoi interessi. Leggi la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies

Offri un passaggio